Durante il dibattito i ragazzi e la preside B. Baratta si sono posti le seguenti domande:

 

Preside B. BarattaConsiderazione che viene spontanea, diventa stimolante quasi come terreno fertile per inventare lavoro, una capacità imprenditoriale che diventa creativamente possibile?

Moccia: Si, anche creare qualcosa migliore di quello che già esiste, oggi ci sono esigenze diverse, commercialisti di 50/60 anni che non sanno usare il computer e sono quelli che hanno gli studi più grossi, grazie agli anni di esperienza, questo perchè hanno ragazzi che sono capaci di utilizzare determinate applicazioni, però il problema è che bisogna essere ancora più inventivi rispetto a quello che esiste già.

 

 

Preside B. BarattaCome possiamo accompagnare i ragazzi a scoprire la loro passione, per quando riguarda il cosa voler fare da grande?

Moccia: In realtà, tutti sanno già cosa vogliono fare da grande, il suggerimento che do io è quello di non ascoltare i consigli dei genitori o amici, fate quello che piace a voi, quella cosa per cui andate a letto tardi la sera e vi alzate presto la mattina.